notizie top forex

Sterlina tocca nuovi minimi, premier May ancora sotto pressione

Inviato da Daniela La Cava il Mer, 22/05/2019 - 11:30

Dopo il 'timido' apprezzamento di ieri prevale ancora la debolezza per la sterlina, che continua a perdere terreno rispetto alle altre principali valute e tocca nuovi minimi nei confronti del dollaro. In questo momento il cambio GBP/$ scambia in area 1,2666 (-0,31%), sui minimi dell'anno. Ancora una volta sono le vicende politiche, e in particolar modo quelle legate alla Brexit a guidare la valuta britannica.


Ma cosa sta accadendo Oltremanica? La premier britannica Theresa May resta sotto scacco dopo avere annunciato 10 modifiche al Withdrawal Agreement Bill nel tentativo di farlo approvare dal Parlamento. Fra le modifiche, anche la possibilità per il Parlamento di indire un referendum confermativo. Secondo la premier, in caso di bocciatura non ci sarà una no deal exit, ma piuttosto elezioni anticipate o un secondo referendum. "Malgrado ciò, le dichiarazioni delle ultime ore fanno pensare che sia ugualmente alle viste una nuova bocciatura", mettono in evidenza dall'ufficio studi di Intesa Sanpaolo, sottolineando che "anche per questo, la reazione positiva e un po’ precipitosa della sterlina (+0,7% fino a 1,2783$) si è rivelata del tutto effimera".


Di fronte al nuovo calo della sterlina Ricardo Evangelista, analista senior di ActivTrades, scrive: "Questo sta accadendo mentre l'ultimo piano del primo ministro Theresa May per ottenere l'approvazione per il suo accordo Brexit sembra essere al capolinea. La reazione da parte di tutti gli schieramenti politici britannici su un nuovo voto sull'accordo di ritiro dell'UE con la possibilità di votare anche per un nuovo referendum, è stata di forte rifiuto e la conseguenza immediata potrebbe essere la caduta di May. Ovviamente i mercati non lo vedono come una buona notizia, soprattutto perché il prossimo Primo Ministro rischia di essere un euroscettico con un maggiore appetito per una Brexit no-deal, che sarebbe dannosa per il pound".


"Continuano le pressioni sulla May tanto che, secondo alcune indiscrezioni, nei prossimi giorni rassegnerà le sue dimissioni", sottolineano da Mps Capital Services.