notizie top forex

Forex: euro alle prese con un timido recupero, ma resta sotto soglia 1,13$

Inviato da Daniela La Cava il Gio, 14/02/2019 - 13:07

Timidi segnali di ripresa per l'euro sul mercato forex, dopo il calo della vigilia in scia al debole dato sulla produzione industriale della zona euro e alla nuova questione che si è aperta in Europa con la possibilità concreta di elezioni in Spagna (dopo che il parlamento ha respinto il budget presentato dal governo di minoranza). Segnali di recupero nonostante le indicazioni in chiaroscuro che sono arrivate stamattina dall'economia tedesca, con la crescita nulla del quarto trimestre. Il cambio euro/dollaro, che si mantiene sotto la soglia critica di 1,13 dollari, viaggia in area 1,127 (+0,04%).


"I rischi sono verso il basso", sottolineano dall'ufficio studi di Intesa Sanpaolo, indicando per la Germania il Pil è rimasto stabile nei mesi finali dello scorso anno dopo il -0,1% trimestre su trimestre dei mesi estivi, mentre la crescita tendenziale è rallentata a 0,9% su base annua da un precedente 1,1%. "Non prevediamo una ri-accelerazione della crescita a inizio 2019, date le indicazioni per ora poco rassicuranti dalle indagini di fiducia", aggiungono.
Gli analisti di Ing pongono invece l'accento sul fatto che "l'economia tedesca è sfuggita a una recessione tecnica, seppure con un margine minimo" e indica che "l'aspetto positivo dei dati di oggi è che difficilmente possono peggiorare. I fondamentali economici rimangono solidi e, da questo momento in poi, le possibilità di una ripresa (graduale) sono maggiori rispetto a un'altra possibile delusione".


Si attendono ora i dati in arrivo nel pomeriggio dagli Stati Uniti. All'indomani dell'inflazione, nel pomeriggio in primo piano per gli Stati Uniti i prezzi alla produzione, ma anche le vendite al dettaglio di dicembre, pubblicate con ritardo per via dello showdown, dovrebbero essere in aumento di 0,1% m/m, e invariate al netto delle auto. In uscita da Oltreoceano anche le scorte delle imprese e le nuove richieste di sussidi alla disoccupazione. Da Intesa Sanpaolo ricordano come ieri il dollaro si era rafforzato sull'onda di una ripresa dell’appetito per il rischio degli investitori. Il tutto mentre il mercato attende novità dal nuovo round di trattative commerciali tra Cina e Stati Uniti, previsti tra oggi e domani.


 


 

tags