notizie

Fed lascia tassi invariati, taglia stime Pil e inflazione Usa. Le indicazioni dal dot plot

Inviato da Laura Naka Antonelli il Gio, 21/03/2019 - 07:29

Come da attese, la Federal Reserve di Jerome Powell ha lasciato i tassi sui fed funds Usa invariati al range compreso tra il 2,25% e il 2,50%, indicando l'intenzione di non procedere ad alcuna stretta monetaria nel corso del 2019.

Il Fomc, il braccio di politica monetaria della Fed, ha rivisto al ribasso le sue proiezioni di crescita del Pil Usa per il 2019 a +2,1%, rispetto al +2,3% delle stime di dicembre.

L'outlook sull'inflazione è stato tagliato di 0,1 punti percentuali all'1,8%. Il tasso di disoccupazione è previsto ora al 3,7%, in rialzo di 0,2 punti percentuali rispetto alle previsioni di dicembre.

Occhio al dot plot, che indica le aspettative della stessa Fed sul percorso di politica monetaria che intende intraprendere, sulla base delle aspettative di ciascuno dei 17 esponenti del Fomc.

Nell'outlook del trimestre precedente, erano solo due i funzionari della Fed ad anticipare che quest'anno non ci sarebbe stata alcuna stretta monetaria: il numero è passato a 11 in questo dot plot.

Sempre a dicembre 11 membri avevano indicato due strette monetarie per il 2019. Il numero è passato a due.