analisi tecnica

Grafico analisi tecnica

Euro/Real Brasiliano: la correzione riporta il cross in un’area dove il long può ripartire

L’ultima seduta della scorsa ottava ha visto le quotazioni dell’euro nei confronti di quelle del Real brasiliano protagoniste di una corposa correzione. Il movimento in questione è stato agevolato dall’incrocio negativo sul daily chart dei supporti dinamici espressi dalla media mobile di breve e dal cedimento di quelli espressi dalla trendline ascendente tracciata con i minimi del 10 e del 12 novembre scorso. Proprio detta linea di tendenza lo scorso giovedì aveva arginato la pressione dei venditori: il minimo intraday del 20 novembre si è attestato proprio su detta linea di tendenza.
 
Il violento storno di venerdì, seduta nel corso della quale il cambio ha lasciato sul terreno oltre 10 figure, ha riportato così le quotazioni su un’interessante area di supporto statico: quella posta in prossimità di area 3,10/3,11.
 
Detta soglia aveva ostacolato le velleità rialziste dell’euro nel corso del primo semestre del 2014 e solo ad inizio ottobre le quotazioni hanno mostrato una crescente pressione sul livello fino alla violazione più significativa e sostanziale avuta con la progressione del 31 ottobre scorso.
 
Proprio questa constatazione, unita al fatto che i minimi di venerdì sono stati fatti registrare in prossimità della soglia supportiva statica menzionata in precedenza e sempre nell’intorno di 3,10/3,11 vi è il transito sul daily chart dei supporti dinamici espressi dalle medie mobili di medio e lungo termine, ecco che ora è possibile valutare una nuova strategia long di euro e short di real brasiliano che punti a una rapida ripartenza dei corsi del cross.
 
Partendo da questi presupposti, ecco che ingressi in acquisto a 3,1140 avrebbero come primo target intermedio i 3,2010 e successivamente i 3,30. Lo stop scatterebbe in caso di cadute delle quotazioni, da confermarsi al termine delle contrattazioni, sotto la soglia posta in prossimità di 3,0790.
 

ANALISI TECNICA

Pagine