Ritratto di Alessandro Piu

Usa: lo stato dell'Unione secondo Trump

  • Il commento al primo discorso sullo stato dell'Unione di Donald Trump. Nella cerimonia davanti al Congresso vengono esposti i punti principali dell'amministrazione in carica e la situazione degli Stati Uniti in relazione anche in relazione agli altri Paesi.
  • Marzo, il mese dell'avvio dei negoziati sulla Brexit. La Gran Bretagna comincia ad avere timore.
Ritratto di Alessandro Piu

Fed in campo a marzo? Il dollaro sale

Prende piede ipotesi stretta Fed già a marzo

Tra gli investitori aumenta il sentore che la Federal Reserve potrebbe decidere di alzare ulteriormente i tassi già nel meeting di marzo o al più tardi a maggio. Dopo la linea dura della Yellen nel corso della testimonianza al Congresso, il membro votante Patrick Harker ha detto che anche la riunione di marzo è candidabile per un rialzo dei tassi comportando una reazione rialzista del dollaro statunitense. 

Ritratto di Alessandro Piu

Usa: arriva il piano fiscale di Trump. Il dollaro prende il volo?

  • Le attese per il piano fiscale di Donald Trump, promesso in due-tre settimane, rilanciano il dollaro americano. Per la valuta unica è cominciato un movimento unidirezionale verso l'alto? Quali fattori e con quale importanza potrebbero giocare contro il dollaro?
  • L'inflazione cresce meno del previsto in Gran Bretagna ma secondo la Bank of England non tarderà ad accelerare. Già entro il primo trimestre potrebbe raggiungere il 2% e poi continuare a salire.
Ritratto di Alessandro Piu

Paura euro: la valuta unica può spaccarsi?

  • Euro in retromarcia davanti all'avanzata del Front National in Francia. La valuta unica soffre le pressioni disgregatrici all'opera non solo in Francia, il ritorno del tema Grexit e le pressioni della presidenza Trump negli Stati Uniti.
  • Scenari imprevedibili: sempre più difficile cercare di capire che cosa potrebbe accadere e gli analisti delle società di investimento vanno in direzioni opposte.
Ritratto di Alessandro Piu

L'Eurozona rivede l'inflazione. Per l'euro è una buona cosa?

  • Gennaio nero per il dollaro, ora Trump preoccupa. Il bando anti-immigrazione voluto da Donald Trump ha sollevato forti proteste negli Stati Uniti e penalizzato il dollaro sul mercato valutario. Una reazione forse non attesa. Molti economisti pensano che una politica "isolazionista" potrebbe portare a un incremento dell'inflazione, una Fed più decisa e un dollaro più forte.

La sterlina riprende slancio contro euro e dollaro

A partire da martedì appena trascorso, giorno della sentenza della Corte suprema sulla Brexit, la sterlina ha ripreso vigore nei confronti dell'euro e soprattutto del dollaro americano. Oggi la divisa di Sua Maestà è salita sui massimi da 6 settimane...

Ritratto di Alessandro Piu

Il mercato comincia a riflettere sul real Trump

  • Il dollaro si prende una pausa di riflessione. In attesa della prima lettura del Pil Usa nel quarto trimestre 2016, venerdì, il dollaro perde terreno. Preoccupano le posizioni protezionistiche di Donald Trump mentre il neo-ministro del Tesoro Steve Mnuchin ritiene che un dollaro troppo forte potrebbe danneggiare l'economia nel breve termine. 
  • S&P: Bce avanti con Qe fino a metà 2018. Secondo gli analisti di S&P il tapering della Bce sarà molto più graduale di quanto èrevisto.

Piazza Affari chiude in ribasso, riflettori puntati su Generali

Piazza Affari ha chiuso in ribasso dopo le parole di Donald Trump che venerdì si è insediato ufficialmente alla Casa Bianca. Nel suo discorso, il nuovo presidente americano ha insistito sulle misure di protezionismo allo slogan di "American First", s...