notizie

Fmi: prima preoccupazione su Usa è che balzo inflazione scateni Fed più aggressiva

Inviato da Laura Naka Antonelli il Gio, 05/07/2018 - 06:57

"Nonostante la comprensibile attenzione data al protezionismo, la prima preoccupazione dell'Fmi riguardo agli Stati Uniti è che lo stimolo fiscale possa scatenare un forte rialzo dell'inflazione, portando la Fed ad alzare più velocemente i tassi di interesse". E' quanto si legge nell'Articolo IV sugli Stati Uniti stilato dal Fondo Monetario Internazionale. Di fatto, l'Fmi ha un target dei tassi sui fed funds per il 2020 compreso tra il 3,50% e il 3,75%.