notizie top forex

Euro/dollaro al palo in attesa di Trump-Juncker, domani la riunione della Bce

Inviato da Daniela La Cava il Mer, 25/07/2018 - 12:41

Calma piatta nel mercato forex, con il cambio Euro/dollaro stabile in area 1,17 in attesa delle dichiarazioni che arriveranno dall’incontro tra il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, e quello della Commissione europea, Jean-Claude Juncker. Poco dopo le 12.30, il cross EUR/USD (il cambio più scambiato al mondo) scambia a 1,1696 (+0,07%). "A partire da oggi, Juncker e Trump inizieranno una serie di colloqui a Washington relativi alla questione della guerra commerciale sui due lati dell’Atlantico", ricorda Vincent Mivelaz, analista di Swissquote, sottolineando che "agli inizi di marzo, gli Stati Uniti hanno annunciato misure tariffarie del 25 e del 19% su acciaio e alluminio mentre gli europei hanno reagito imponendo tariffe doganali sui beni americani più noti per un totale di 3,2 miliardi di dollari".


"I colloqui di oggi rimangono cruciali per entrambi gli schieramenti, ma le probabilità che entrambi le parti arrivino ad un accordo che possa essere ritenuto imparziale sono piuttosto basse”, avverte Mivelaz, secondo il quale il primo incontro sarà semplicemente uno scambio di visioni. “Il movimento laterale sul cambio euro/dollaro iniziato il 23 luglio a 1,1690 sembra possa essere mantenuto al momento. Ci aspettiamo che il trend attuale possa modificarsi domani nel corso della riunione della Bce che dovrebbe spingere la moneta unica al rialzo".


"Le letture sull’inflazione nell’Eurozona resteranno basse ed è improbabile che il meeting BCE di questa settimana dia maggiori dettagli sulla politica monetaria dei prossimi mesi, concentrandosi invece sulla crescita e sull'inflazione future", commenta Gero Jung, capo economista di Mirabaud AM, in vista del meeting di domani. Dopo la decisione sui tassi da parte della Bce (13.45), a partire dalle 14.30 è prevista la conferenza stampa del governatore Mario Draghi.