notizie top forex

Draghi: politica monetaria funziona, eurodollaro stabile

Inviato da Luca Fiore il Gio, 21/04/2016 - 17:11







Cara Germania, la Banca centrale europea adotterà politiche monetarie espansive "per tutto il tempo necessario". Questo il messaggio che il n.1 dell'Eurotower Mario Draghi ha diffuso al termine della conferenza stampa che fa da corollario alle riunioni del board.



Oggi, come da copione, l'istituto con sede a Francoforte ha confermato il costo del denaro ai minimi storici: il tasso sulle operazioni di rifinanziamento principali resta allo 0%, quello sulle operazioni di rifinanziamento marginale allo 0,25% e quello sui depositi allo -0,40 per cento.



Draghi ha rimarcato i risultati della politica monetaria ("la nostra politica funziona, necessita solo di tempo per dispiegare a pieno i suoi effetti") e, in relazione alle recenti dichiarazioni di esponenti dell'esecutivo tedesco, ha rimarcato l'indipendenza della Bce dalle interferenze politiche invitando i governi ad adottare misure per far ripartire la crescita.



"Il nostro mandato è di perseguire la stabilità dei prezzi per l'intera Zona Euro e non solo per la Germania", ha detto il chairman. "Obbediamo alla legge, non ai politici", ha evidenziato Draghi rispondendo al ministro delle finanze tedesco Schaeuble (secondo cui la politica della Bce crea problemi alla prima economia europea e rappresenta una delle cause che hanno portato alla crescita delle forze anti-sistema). Esclusa inoltre l'ipotesi di "denaro dall'elicottero", ossia la distribuzione diretta di liquidità sul mercato di cui tanto si  è parlato negli ultimi tempi.



Salito fino a 1,1390 poco dopo l'avvio della conferenza stampa di Draghi, l'eurodollaro passa di mano sostanzialmente invariato a 1,1291 usd. "L'eurodollaro ha completato un 'giro di Draghi' salendo nel corso e scendendo dopo il suo discorso", rileva Greg Michalowski di ForexLive. Andamento similare per il cambio con la divisa nipponica che attualmente segna un -0,23% a 123,76.