notizie

Criptovalute: Ico record nel secondo trimestre ma la metà sono state un fallimento

Inviato da Alessandro Piu il Gio, 09/08/2018 - 16:33

Nel secondo trimestre del 2018 le offerte iniziali di monete virtuali hanno raccolto oltre 8 miliardi di dollari, il 150% in più di quanto realizzato nei primi tre mesi dell’anno

Il mondo delle criptovalute, che ha in Bitcoin il più conosciuto rappresentante, è in realtà composto da numerose monete virtuali e token. Un “brodo primordiale” tanto vasto quando sconosciuto alla maggioranza degli investitori. Un mondo che diventa sempre più complesso eppure tanto attraente da decuplicare, in un anno, la voglia di parteciparvi.

Nei primi sei mesi del 2018 le Initial coin offerings (Ico) hanno raccolto 11.690 milioni di dollari, dieci volte tanto la cifra dell’anno precedente. Lo ha rilevato Icorating, agenzia di certificazione indipendente attiva nella valutazione delle Ico.

Il boom è arrivato nel secondo trimestre, con 827 progetti che hanno attratto investimenti per 8,3 miliardi di dollari contro i 3,3 del primo trimestre, con un incremento del 151%.

Oltre la metà delle Ico finisce male

Il progetto che ha raccolto di più è quello della criptovaluta Eos, con oltre 4 miliardi di dollari. Rappresenta quasi un’eccezione visto che la metà delle Ico annunciate nel secondo trimestre dell’anno ha raccolto meno di 100.000 dollari. “Un segnale – spiega il report – di peggioramento significativo della qualità di queste operazioni”. A ciò si aggiunga che il 55% di tutte le Ico annunciate non sono riuscite a completare il processo di raccolta fondi.

A fallire nell’obiettivo sono state soprattutto le Ico legate all’offerta di servizi o di utility tokens, che, a differenza degli equity tokens, non attribuiscono una quota di proprietà nel progetto.  

L’Europa primeggia nelle Ico

L’Europa è riuscita a strappare agli Stati Uniti la leadership del numero di progetti lanciati, il 46% del totale. L’America del Nord rimane però il mercato dove si raccolgono più investimenti, il 64,67% del totale. Crescono, in termini di controvalore, i progetti lanciati in Asia (+20%) a fronte di una contrazione nel numero (-40%).

Servizi finanziari al top

Per ammontare di fondi raccolti i servizi finanziari si sono posizionati al primo posto nel secondo trimestre, insieme con gli investimenti per le infrastrutture della Blockchain. In entrambi i casi i fondi raccolti hanno superato i 475 milioni di dollari. Le banche e i servizi di pagamento vengono al terzo posto con circa 300 milioni, seguiti da Internet e telecomunicazioni.